88

In vista dei congressi dei Ds e della Margherita per la ratifica dell’adesione al Partito democratico, nei due schieramenti sono in corso le manovre per conquistare la pole position nel Pd. Nella Margherita, sono molto attivi gli ex popolari che contestano la leadership di Rutelli e gli ulivisti di Parisi che tentano di aprire il Pd al popolo delle primarie. Nei Ds si tenta di evitare il distacco del Correntone di Mussi, mentre Fassino avanza, in concorrenza con Veltroni, la sua candidatura per la guida del Pd e la futura premiership.

Viva gli sposi!

Coi congressi sia Rutelli
che Fassino, ormai fratelli,
vanno con passo affannoso
verso un essere mostruoso

cui dan nome di Pd,
che l’amore concepì
di una coppia agonizzante.
Ha un odore nauseante,

mix di vecchie ideologie
e muffite sacrestie,
di sezioni comuniste
e funzioni democriste.

Ha un colore molto strano,
mix fra un giallo vaticano
ed un rosa non convinto,
come un rosso molto stinto.

Frutto di una strana unione,
Don Camillo più Peppone,
è il bonsai dei compromessi
fra compagni e genuflessi.

Per il bel capolavoro
si rifanno ad Aldo Moro
ed Enrico Berlinguer,
ma non sembrano saper

che son tutta un’altra cosa.
La creatura giallo-rosa
nasce senza eredità:
l’aggregar due povertà

darà come risultato
un partito sgangherato.
Dei suoi avi non ha niente:
non i frutti della mente,

presa sol dagli intrallazzi,
non i beni né i palazzi
né i trionfi elettorali.
Son rimasti: due giornali,

qualche foto un po’ sbiadita,
una falce arrugginita,
una croce, un pugno chiuso,
un rosario pronto all’uso,

due poltrone sconquassate,
un servizio di posate
e un ploton di parolai.
Le forchette ed i cucchiai

sono usati per pappare,
i coltelli per lottare:
sono poche due poltrone
per i culi d’un plotone.

Si avvicina l’abominio
del mostruoso condominio
che si chiamerà Pd.
E’ impossibile dir sì

a Fassino, il faticone
e a Rutelli, il bel guaglione:
se son questi gli orizzonti,
dormiremo sotto i ponti.

Con un passo, un passo solo
penso tu capisca al volo
il futuro che ti aspetta
se non scappi più che in fretta.

Al 59 andando,
troverai che sta eruttando
della lava incandescente
un vulcano inesistente.

Lascia un commento