Presidente odontoiatra

Dentiere della Libertà

(la Repubblica, 17 maggio 2003 )

Ottocento migliaia di dentiere
ai vecchietti promise il Cavaliere,
guidar si fece sol dall’entusiasmo,
dalla follia di cui ci scrisse Erasmo.

All’improvviso, ahimé, giunge Tremonti
che dice al Cavalier: “Rifatto ho i conti,
Silvio, ti prego, è meglio che tu stoppi,
ottocento migliaia sono troppi.

La dentiera la diam solo ai romani
malmessi, disgraziati, molto anziani,
col buco che han lasciato quei fetenti
la diamo a chi ha soltanto cinque denti.

 odontoiatra_vignetta

Lascia un commento