Un fascino sottil

Caso Lewinsky, nuova bufera sulla Rai. Casini: “Azienda allo sbando”. E Saccà blocca la partecipazione a “Domenica In”. Coro di critiche alla televisione pubblica. L’ex stagista scappa durante la registrazione di “Porta a porta”.

(Il Mattino, 15 dicembre 2002)

L’idea? Certo, ch’è idiota!
La Rai tivù italiota
che, invece di cultura,
fa quiz a dismisura,

ha avuto una trovata
(chi mai l’avrà pensata?):
Lewinsky alla tivù.
“Di giorno? E’ Belzebù!”

Contrario il presidente:
“Di Biagi è più indecente!”
Contrari i democristi,
sul sesso mai lassisti.

Contrario l’Albertoni:
“Non siamo bacchettoni,
ma è certo che a un leghista
non serve una stagista!”

Gasparri è lapidario:
“Pazzesco in quell’orario.”
Il cardinal Tonini:
“Pensiamo un po’ ai bambini!”

Pur Selva è inorridito:
“Va il video ripulito.”
L’Italia è sempre uguale,
trionfa la morale.

Domenica un po’ amara:
finisce la cagnara,
Lewinsky se ne va.
Piange da sol Saccà :

“Certo che son deluso,
infatti m’ero illuso
che la stagista esperta
venuta qui in trasferta,

con la sua nota classe
ben l’audience m’impennasse.”
Piange pure Tremonti:
“Salvar volevo i conti,

da buon economista.
Pensai che la stagista,
con fascino sottil,
mi raddrizzasse il Pil!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top