1994

La discesa in campo

“Amo in modo sviscerato
un paese disgraziato,
dove per la libertà
la passione tornerà.

E’ un paese illiberale,
qui trionfa solo il male.
Tutto è stato un fallimento,
di cambiare è ormai il momento.

Ai miei ruoli ho rinunciato,
sono molto preparato
a lottar con gran fermezza
per por fine alla schifezza.

Questi rossi malfattori
non conoscono i valori:
sol condanne, solo grida.
Ed io lancio la mia sfida:

con la solidarietà,
con giustizia e libertà
non avremo più paura.
La Repubblica futura

sarà tutta rinnovata,
dalla gente sarà amata.
Forza Italia vi presento:
sarà un nuovo movimento,

non partito, non fazione,
ma una somma di persone
che con spirito fraterno
fa programmi di governo,

per cui ognuno si farà
tutti i cazzi che vorrà.
E nell’Eden del futuro,
sui miei figli qui vi giuro,

non avrem politicanti,
ma dei nuovi Governanti:
Biondi, Fiori, Bossi, Fini,
Buttiglione con Casini.

Del Berlusca c’è bisogno
se vogliam che il nostro sogno
un domani sia realtà,
se vogliam la libertà.”

Lascia un commento