Cristiania

Commenta | Leggi i Commenti

AMARCORD

Nel giorno in cui la Corte Costituzionale demolisce l’ultimo baluardo della legge 40 sulla fecondazione assistita, ammettendo anche la fecondazione eterologa, sembra giusto ricordare uno dei giorni più tristi nella storia di questa legge indegna, quello, vergognoso, in cui non siamo nemmeno stati capaci di raggiungere il quorum nel referendum abrogativo. Troppo facile incolpare la Chiesa rappresentata per l’occasione dal cardinal Ruini.
Questa poesia è del 15 giugno 2005.

Ruini, il giorno del trionfo. “Ho fatto solo il mio dovere”. “Colpito dalla maturità del popolo italiano”.
(la Repubblica, 14 giugno 2005)

“Rutelli venga con noi”. Offerta di Berlusconi. La replica: sciocchezze, è patetico.
Il premier: “Con il referendum i moderati sono maggioranza”.
(la Repubblica, 15 giugno 2005)
Ma sull’embrione nel nuovo partito è già scontro fra neoguelfi e laici.

Dissenso aperto al convegno di Liberal: da una parte Buttiglione, Urso, La Loggia, dall’altra ex socialisti e liberali.
(ibidem)

Cristiania

Peggio non poteva andare.

Uno solo andò a votare
ogni quattro, uno sfracello.
Ed adesso viene il bello.

Va Ruini alla tivù

a spiegarci come fu
che in Italia finalmente
ha capito tanta gente

il valore della vita,

dell’embrion, dell’oocita.
Va all’attacco il Cavaliere:
“L’astensione fa vedere

che noi siamo maggioranza!”

E la sua proposta avanza
a Rutelli ed ai seguaci:
“Vien con noi, guaglio’, mi piaci!”

C’è di peggio: Liberal,

ch’è diretto dal genial
Adornato, in un convegno
ha svelato un bel disegno:

Urso dice: “L’astensione

rappresenta il primo embrione
di quell’unico partito
che verrà costituito.”

E l’orrendo Baget Bozzo

soffia dal suo gargarozzo:
“Questa scienza modernista
è eugenetica nazista!”

Con La Loggia, un tuffo al cuore,

perché vuole un confessore
ufficiale nel partito,
al qual chi si sia smarrito

possa esporre i suoi problemi.

Poi si aggiunge a questi scemi
anche Rocco Buttiglione:
“Dimostrato ha l’astensione

che con i cristian valori

sarem sempre vincitori!
Già in America è successo
e capiterà lo stesso

in Polonia ed in Germania!”

“Vuol dir che siamo in Cristiania,
nella terra dei teocon?”
A me sembran teocoglion!

Carlo Cornaglia


15 giugno 2005
l’Universale, 11 aprile 2014

Torna al Titolo | Commenta | Torna al Menu'

Lascia un commento