La matrioska

Commenta | Leggi i Commenti

AMARCORD

I quotidiani del 13 novembre riportano la notizia che Tarantini e la Began vanno a processo per le escort procurate a Berlusconi. Era il periodo d’oro del Cavaliere circondato da fanciulle generose che lui affermava di conquistare col suo charme, che erano poi le buste del Ragionier Spinelli con qualche pezzo da 500 euro.
Qui si ricordano alcune delle beneficiate.
La poesia, inedita, è dell’agosto 2009

Articoli vari.

(la Repubblica, 18 giugno-28 luglio 2009)

La matrioska

Patrizia ai giornalisti ha raccontato
del lettone che Putin Vladimiro

a Silvio Berlusconi ha regalato
per scopar fino all’ultimo respiro

Si direbbe che Putin con il letto
gli abbia donato pure una matrioska

che per la gioia del sensual ducetto
altre cento dentro di sé ne imbosca.

La prima bambolina è nella storia,
la loquace D’Addario, escort barese,

che col registratore e la memoria
le gesta ci narrò del bell’arnese.

Dentro Patrizia, la Montereale,
aspirante show girl, billionairina,

candidata al Comune, è naturale,
causa Fede mancata meteorina

in quanto abbindolata dall’Emilio.
Frequentatrice un dì della Certosa,

mandò il Berlusca in tale visibilio
da ottenerne una busta generosa

invece della solita spilletta.
“Nessun rapporto, solo un bacio in fronte!”,

assicurò ai cronisti la soubretta,
col naso lungo fino all’orizzonte.

Dentro Barbara c’è Lucia Rossini,
pittrice, arredatrice ed impiegata:

“Fra le foto di figli e nipotini
e qualche barzelletta delicata,

fra un gelato squisito e una canzone,
la sera fu gradevole e carina

ed alla fine, in segno di attenzione,
Silvio mi regalò una farfallina.”

Poi c’è la Began dentro la Rossini.
Sabina, slava e attrice, presentò

a Silvio Berlusconi Tarantini.
Chiamata Ape regina un dì cantò

Malafemmena in braccio al Cavaliere
il cui nome ha sul corpo tatuato.

Dentro Sabina ancor si può vedere
Virna Bello, colei che gli ha donato

un barattolo pien dell’aria buona
di Napoli che piacque al seduttore.

Chiamata dagli amici Braciolona,
è di Torre del Greco un assessore.

La sesta bambolina è la Romano,
master in Publitalia, grande attrice.

Un posto alle politiche il caimano
le giurò, fregando l’infelice.

Dentro l’Emanuela è la Pascale
che ha fondato l’equipe Silvio ci manchi.

Francesca è consigliere provinciale
e par che ovunque il Cavaliere affianchi:

alla Certosa, a Napoli, a Vicenza.
Due lesbiche stan dentro la Francesca,

ai festin n’è costante la presenza
e fra di loro forse Silvio pesca

per proporre a Patrizia una leccata.
La bambolina dieci è la Pavlova,

ex attrice. In Bulgaria è nata
e il loro flirt non pare cosa nuova,

ti dà un’occhiata e nulla le rifiuti…
Dentro Dorina, la De Nicolò

ch’euro mille da Tarantini avuti
dopo la cena col premier ballò.

Maria Teresa, per gli amici Terry,
afferma che il Berlusca fu composto:

“Non è che coi tentacoli ti afferri,
ma sol chincaglieria di basso costo

fu il regalo alla fin della serata.”
Dentro la Terry un’ex valletta Rai,

Barbara Guerra a Mediaset passata,
stellina nei reality porcai.

La Guerra è stata una delle tre,
con Graziana Capone e Nunez Licia,

ad andar col premier da Mességué,
dove lui dei massaggi beneficia.

Dentro Barbara Guerra un’attricetta
di fiction e soap opere assai belle,

Licia Nunez, trentenne di Barletta.
che alla Rai ballò sotto le stelle

in gara col Savoia Filiberto.
e ad Incantesimo partecipò.

E dopo aver matrioska Licia aperto,
c’è una bambola che fa dir ohibò!:

Capone, una bellezza senza pari,
venticinquenne, attrice, laureata,

famosa per lo spot della Campari,
Graziana è a Mediaset molto apprezzata.

C’è dentro la Capone ancor qualcosa,
la più piccola delle bamboline,

né show girl né modella né scaintosa
né una delle splendide veline.

Si tratta di San Pio, nientedimeno,
così come l’han visto all’ostensione:

ben conservato, il viso assai sereno,
veste l’abitual saio marrone

dalle monache fatto con amore
e la stola di scuola veneziana.

Laddove in vita gli batteva il cuore
si intravede una cosa molto strana

che splende di un brillante luccichio.
Per capire un fedele si avvicina…

ciò che brilla sul cuore di San Pio
non è una croce ma una farfallina!

28 luglio 2009


Torna al Titolo | Commenta | Torna al Menu'

Lascia un commento