Largo ai giovani

Commenta | Leggi i Commenti

Renzi boccia Marini e Finocchiaro. “Non vadano al Quirinale”.
(la Repubblica, 15 aprile 2013)
“Non basta essere cattolici per il Colle, serve un garante per tutti gli italiani”.
(ibidem)
Pd, scambi di insulti e rischio di scissione.

Finocchiaro e Marini contro Renzi: “Gravi e miserabili attacchi a noi”.
(la Repubblica, 16 aprile 2013)
Bersani va al contrattacco del sindaco: “Vuol ridurre il partito in macerie”.
(ibidem)

Pd, guerra contro Renzi e lui parla un’ora con B.
(il Fatto Quotidiano, 16 aprile 2013)
“Miserabile villano”, Renzi spacca tutto e viene insultato.
(ibidem)


Largo ai giovani

Col suo giovanil furore
partì da rottamatore,
proponendo di far fuori

non chi ha fatto troppi errori,

ma chi è avanti con l’età:
“Tutti i vecchi via di qua,
sistemati in un museo!”

tuonò il giovane Matteo,

suscitando gli alti lai
sia di chi fece dei guai
sia di chi, pur su con gli anni,

non ha fatto gravi danni.

E gliela han fatta pagare.
Piantò lì di rottamare
fino a quando, dopo il voto,

nel Pd fu terremoto.

Visto, infatti, che Bersani
sul da farsi nel domani
come al solito tentenna,

fra un sì al Mago dell’antenna

per un nuovo presidente
come Giorgio connivente
ed il no a una coalizione

col caiman che fa il padrone,

Renzi scende nell’arena
dove un gran bailamme scatena
col suo fiorentin curaro:

“Son Marini e Finocchiaro

nel certam presidenziale,
inadatti al Quirinale!
L’un, che ha appena perso al voto,

sembra un po’ troppo devoto,

l’altra per l’ottima idea
del carrello dell’Ikea
pilotato dalla scorta:

“Anna, ormai la casta è morta!”

Rincuorati dal suo dire,
tutti attendon le sue ire
sul terzetto ripugnante

di D’Alema, di Violante

e del sempre verde Amato.
Ma qui Renzi si è fermato,
anzi ha fatto ben di peggio

con un celestiale arpeggio

a favor di Giorgio Re.
“Caro Renzi, sembra che
la coerenza non sia troppa.

Uno che gli anziani stoppa

e alla casta dà battaglia
miserabile canaglia
è poi se fa le eccezioni:

Giorgio, Amato e Berlusconi,

che han l’Italia malridotta,
non son casta ed anzianotta?”
Se tu sei il nuovo che avanza,

se ne va pur la speranza!”

blog MicroMega, 17 aprile 2013

Torna al Titolo | Commenta | Torna al Menu'

Lascia un commento