Non hanno ciramato

Commenta | Leggi i Commenti

I processi Sme e Imi-Sir restano a Milano. La Cassazione boccia i ricorsi per legittimo sospetto dei legali di Berlusconi e Previti.
(Il Messaggero, 29 gennaio 2003)

Non hanno ciramato…

Neanche con la Cassazione
è riuscito il Berluscone

a fermare il suo processo.
Tutto avevano concesso

a quegli Alti Magistrati:
d’esser tardi pensionati,

d’esser ricchi più di prima,
di non togliergli la stima,

neanche dopo che Favara
l’ha cantata molto chiara

nel dir che l’indipendenza
per un giudice è l’essenza.

Il giochetto, ahimé, ha fallito,
anche Previti è stordito:

la Cirami non servì,
i processi restan lì.

Il pm fu corretto,
non c’è stato alcun dispetto,

niente rabbia, né rancore
contro il bravo difensore,

non ci furon magistrati
che “intervengon scalmanati”,

né proclami deliranti,
né migliaia di assedianti.

Anche il perfido Trincale,
chitarrista criminale,

che strimpella in piazza Duomo,
non delinque, ma è un brav’uomo.

Il legittimo sospetto
non ha avuto alcun effetto.

Son bocciate le difese,
pagheran pure le spese.

 

 


Torna al Titolo | Commenta | Torna al Menu'

Lascia un commento