Il piano per lo sviluppo

13 febbraio 2011

Come indagato Guido Bertolaso
un salto di carriera ha meritato
e Silvio Berlusconi non a caso
un posto eccezional gli ha preannunciato.

Del bunga bunga si interesserà,
con gran miglioramento dei servizi.
Dal Brasil nuove gnocche chiamerà
abbandonando i fornitori egizi.

Prestante e pien d’ardor grazie ai massaggi
darà soddisfazioni alle ragazze,
arcistufe dei flaccidi arrembaggi
di vecchi che prometton cose pazze

con attrezzi da tempo ormai in disuso.
Farà col piano case l’Olgettona,
a Anemone affidata come d’uso,
dove vivranno mille e una battona,

ciascuna col suo book di foto ardite:
adolescenti, giovani, più esperte,
nude, velate oppur poco vestite,
stanziali o disponibili a trasferte.

La gestion sarà tolta al ragiunatt,
quello Spinelli ormai settuagenario,
ed affidata a Padre Bancomat,
quel Don Evaldo, bravo missionario

del ben prezioso sangue di Gesù.
Oltre ai quattrin che dallo Ior lui prende,
nelle buste porrà una cosa in più:
un santin che redima chi si vende.

Il bunga bunga avrà un tale successo
che in tutto il mondo lo si esporterà.
Marchionne se ne va? Povero fesso!
Grazie alla gnocca, il Pil s’impennerà!

Lascia un commento