Tutti al mare!

Commenta | Leggi i Commenti

Letta: stop a Imu e aumenti Iva. Alfano: musica per le mie orecchie.
(la Repubblica, 30 aprile 2013)
Imu sospesa, riforma entro agosto. Un miliardo alla cassa in deroga.
Precari, rinnovati (per cinque mesi) i contratti statali.
(la Repubblica, 18 maggio 2013)

Imu, problema rimandato. Rata sospesa per decreto: senza riforma si pagherà a settembre.
Un miliardo per la cassa integrazione coi soldi presi ai lavoratori.
(il Fatto Quotidiano, 18 maggio 2013)
B. ottiene l’Iva, ma i guai sono rimandati a settembre.

(il Fatto Quotidiano, 26 giugno 2013)
Gli F35 bombardano democratici e governo.
(ibidem)
In autunno si rischia l’ingorgo fiscale. Fra imposte sulla casa e rinvio dei rinnovi.

Allo sblocco dell’Iva previsto per ottobre si aggiungerà la nuova Imu e la Tobin tax già slittata.
(la Repubblica, 27 giugno 2013)
F35, alla Camera “ni” delle larghe intese.
(il Fatto Quotidiano, 27 giugno 2013)


Tutti al mare!

Grazie a Re Napolitano
e al binomio Letta-Alfano
c’è un governo che governa

e ogni giorno ci squaderna,

senza dubbi e esitazioni,
ddl, decisioni,
scelte, sòluzion, ricette.

Un governo che permette

di pensare ad un domani
celestial per gli italiani.
L’Imu sulla prima casa,

quella che Josefa ha evasa,

è sparita, non si paga.
Per la Tares, nuova piaga
sui servizi e sui rifiuti,

i quattrin non son dovuti.

L’Iva ha avuto l’altolà
e nessun l’aumenterà,
si può vivere tranquilli.

Che nessun precario strilli:

i quattrini hanno trovato
e anche lui sarà pagato.
Per la cassa integrazione

non faranno alcun bidone

a chi teme il finimondo:
ne han rifinanziato il fondo.
Stop ai caccia bombardieri!

Gli F35, ieri

essenzial per la difesa,
son scomparsi…che sorpresa!
Anche per la Tobin tax

giunge una fiscale pax,

chi temeva di pagarla
stia tranquillo, può scordarla.
Su ogni volto c’è un sorriso:

“Ma qui siamo in paradiso!

Grazie al portentoso Letta
che ha trovato la ricetta,
grazie ad Angelino Alfano,

senza quid per il caimano,

ma in realtà sempre efficiente
nel cianciar senza dir niente,
grazie a un Capo dello Stato

saggio, acuto e illuminato,

dalla crisi siamo fuori!
Grazie ai nostri salvatori
i problemi son risolti

alla faccia degli stolti,

degli infami disfattisti,
degli eterni pessimisti
che stroncavano l’inciucio

dell’Anzian “monito e cucio!”

Un miracolo, un prodigio?
Solo un gioco di prestigio
fatto con abilità

dalla nuova Trinità:

Padre, Figlio e a loro accanto
Angelin, Spirito Santo.
Passeranno pochi mesi

e i problemi ora sospesi

torneranno sempre eguali.
Gli statisti eccezionali
han tenuto buoni i tonti

per mandarli al mare e ai monti

a far la ricreazione.
Al ritorno la Nazione
andrà ancor peggio di prima.

Ne daran la colpa al clima:

con le tasse e i bombardieri
torneranno i giorni neri
dell’inverno e della neve.

Che la terra ci sia lieve.

blog MicroMega, 28 giugno 2013

Torna al Titolo | Commenta | Torna al Menu'

1 Pensiero.

  1. Sempre nuovo, sempre fresco
    pur s’è disadorno il desco,
    Carlo caro ci ristora
    e gli inetti alla malora
    manda -e par senza fatica –
    in un men che non si dica !
    Come se non fosse niente
    poi gabbella il prepotente
    ed il servo petulante
    e la troia sculettante
    e gli sciocchi corifei
    e gli scriba e i farisei
    tratteggiando di ciascuno,
    capataz e “sciur nessuno”,
    gli … ineffabili profili
    nel più serio degli stili :
    l’ironia e lo sberleffo
    truce e duro contro il ceffo
    ma bonaria ed amicale,
    pur se acuta e mai banale,
    contro il misero tapino
    che stavolta è Angelino :
    c’è da rider fino al pianto
    chè nomar Spirito Santo
    è invenzione non blasfema,
    una sorta di teorema
    dalla storia dimostrato :
    non occorre postulato !
    E che dir della morale
    che ci tocca e ci fà male
    perchè, bando all’illusione,
    sarà la popolazione,
    come al solito, a pagare
    ma la … “cinghia da tirare”
    non c’è più; è già fra i pegni
    e speriam che ciò ci insegni
    come e cosa occorra fare
    per poterci liberare
    da ‘ste … sante trinità
    che … di peggiò, ahimè, non v’ha !
    Sempre grato al caro Carlo !
    E’ un piacere confessarlo !

Lascia un commento